La classifica delle città italiane dove si vive meglio: chi vince e chi perde

L’Italia, con la sua varietà di paesaggi e culture, ospita una diversificata gamma di città, ognuna con la propria qualità di vita unica.

Esplorare la classifica delle città italiane dove si vive meglio offre un affascinante viaggio attraverso le caratteristiche che rendono alcuni luoghi più accoglienti e confortevoli di altri.

Potrebbe interessarti anche: Magia natalizia: mercatini 2023 in Trentino, Alto Adige e Friuli Venezia Giulia

La città che si classifica al primo posto

Udine si conferma come la città italiana in cui si vive meglio, vincendo la 34esima edizione dell’indagine sulla qualità della vita condotta dal Sole 24 Ore. Questa è la prima volta che Udine si piazza al primo posto, entrando così nella storia della classifica. La provincia friulana aveva precedentemente figurato tra le prime dieci solo tre volte dal 1990.

Bologna e Trento seguono rispettivamente al secondo e terzo posto, confermando le buone performance dell’edizione precedente. Bergamo, quest’anno capitale della cultura insieme a Brescia, raggiunge il quinto posto, mentre Milano si colloca nella top 10. Roma, invece, perde quattro posizioni, fermandosi al trentacinquesimo posto.

La città che indossa la maglia nera

La classifica mette in evidenza una concentrazione di città del Mezzogiorno nella seconda metà, con l’eccezione di Cagliari al 23esimo posto.La top 10 include anche Aosta, Firenze e Modena, che guadagna dieci posizioni. Milano mantiene l’ottavo posto, mentre Monza-Brianza si avvicina.

Verona completa la top 10. Dall’altra parte della classifica, Foggia si posiziona all’ultimo posto, indossando la maglia nera dopo dodici anni. Caltanissetta e Napoli seguono rispettivamente al penultimo e terz’ultimo posto. Tuttavia, la classifica non è solo una competizione tra città; è un’opportunità per riflettere su cosa rende una città un luogo ideale per vivere. Elementi come la qualità dell’ambiente, l’accesso a servizi sanitari e culturali, e la vivacità economica contribuiscono a plasmare il grado di soddisfazione di chi vi risiede.

Potrebbe interessarti ancheLauree in Italia: la facoltà con il maggior numero di laureati

Napoli, nonostante l’effetto positivo sul turismo non riflettuto nei dati analizzati, è penalizzata dalla densità abitativa, dall’aumento della criminalità, dai dati occupazionali scarsi e da un saldo migratorio sfavorevole, secondo l’indagine.