Beppe Grillo ricoverato in ospedale: come sta adesso il leader del M5S

Beppe Grillo è stato ricoverato domenica scorsa, 10 dicembre, presso l‘ospedale di Cecina a causa di un malessere. Il comico si è rivolto al Pronto Soccorso poiché si trovava nella sua villa a Marina di Bibbona.

Non è la prima volta che Grillo chiede assistenza medica presso questa struttura.

Rassicurazioni sulle sue condizioni di salute

Dopo due giorni di accertamenti, la notizia del ricovero è stata resa pubblica con rassicurazioni sulle sue condizioni non preoccupanti . Non sono stati forniti dettagli sul malessere che lo ha colpito. A 75 anni, Grillo ha recentemente accennato a problemi di salute legati all‘invecchiamento durante un’intervista a Che tempo che fa con Fabio Fazio.

Potrebbe interessarti anche: Flavio Briatore, nuovo locale in Italia per l’imprenditore. I dettagli

Si attendono ulteriori comunicazioni dirette dal comico per rassicurare i suoi sostenitori. Dopo gli accertamenti, Grillo è stato sottoposto a una terapia e questo non ha permesso ancora di essere dimesso. Beppe Grillo, rimarrà in ospedale a Cecina (Livorno) per terapie fino a venerdì. Nonostante l’esclusione di problemi seri, la necessità di trattamenti ha ritardato il suo rientro a casa.

Si prospettano dimissioni imminenti per il leader del M5S

Grillo è stato trattenuto nella giornata di lunedì 11 dicembre nel reparto di osservazione breve dell’ospedale per sottoporsi ad esami medici e trattamenti. Attualmente, la situazione sembra gestibile, tanto che si prospettano dimissioni imminenti per lui. Il periodo di attesa in ospedale in questi giorni sembra essere legato alla necessità di ottenere i risultati di alcune analisi da parte del corpo medico. Una misura precauzionale, spiegano, ma molto probabilmente si concluderà con la sua rapida dimissione.

In questi stessi giorni di ricovero, si prevedono udienze prolungate a Tempio Pausania per il processo, a porte chiuse, che coinvolge Ciro Grillo, figlio del fondatore del M5S, e tre amici liguri. Gli imputati, Edoardo Capitta, Vittorio Lauria e Francesco Corsiglia, affrontano accuse di violenza sessuale di gruppo. La principale accusatrice e presunta vittima riprenderà il suo racconto iniziato lo scorso novembre, promettendo udienze intense e cruciali.
Beppe Grillo, affronta il percorso di recupero in ospedale con speranze di una pronta guarigione.