Chico Forti scrive ad Amadeus: Il suono della libertà al Festival di Sanremo

Chico Forti, il trentino che da ventiquattro anni vive dietro le sbarre in Florida, ha lanciato un appello unico al direttore artistico di Sanremo, Amadeus.

Il detenuto, che compirà 65 anni il prossimo 8 febbraio, giorno del suo 24° compleanno dietro le sbarre, ha scritto una lettera indirizzata ad Amadeus, proponendo l’inserimento di una canzone dedicata a lui nel Festival della Canzone Italiana. Un tentativo di far risuonare la sua storia e sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sua situazione.

Potrebbe interessarti anche: Sanremo 2024: Amadeus sotto tiro tra polemiche e esclusioni di rilievo

Nella lettera, Chico Forti presenta Joe Calabro, suo caro amico e sostenitore, come il talentuoso autore e interprete della canzone intitolata “Chico Forti Sono Io“. La proposta di Chico è chiara: far esibire Joe Calabro con la sua canzone al Festival di Sanremo, fuori concorso. Una mossa audace che potrebbe portare la luce sul caso di Forti e offrire una speranza in un momento cruciale della sua battaglia legale.

Chico Forti: la confessione ad Amadeus

Chico, condannato all’ergastolo per l’omicidio di Dale Pike nel 2000, ha già trascorso gran parte della sua vita dietro le sbarre. Tuttavia, la sua determinazione a realizzare i propri sogni non si è mai affievolita. Nella lettera, Chico Forti descrive la sua filosofia di vita, affermando che nulla lo ha stimolato quanto la parola “impossibile“. Un uomo che, nonostante la sua prigionia, continua a sognare e a lottare.

Oltre alla canzone “Chico Forti Sono Io”, il detenuto offre un’alternativa ad Amadeus. Propone la canzone inedita “Noi Che Non Siamo Soli“, scritta da lui e musicata da Joe Calabro, specificamente per Andrea Bocelli. Forti suggerisce che entrambe le canzoni, con il loro profondo messaggio, potrebbero portare consapevolezza su due privazioni: la vista per Bocelli e la libertà per lui.

Potrebbe interessarti anche: Sanremo 2024: la reazione dei cantanti esclusi dopo l’annuncio di Amadeus

Il 65° compleanno di Chico Forti coincide con la data del Festival di Sanremo, un dettaglio che rende l’appello ancor più toccante. Nella lettera, Forti esprime la speranza che la partecipazione di Joe Calabro al Festival possa essere un regalo straordinario in un momento così significativo della sua vita. Ora la decisione spetta ad Amadeus, mentre Chico Forti rimane in attesa, sperando che la sua voce possa finalmente essere ascoltata e la sua causa riceva l’attenzione che merita.