Matteo Renzi è il politico più ricco in Italia

Matteo Renzi è il politico più ricco in Italia. A quanto pare l’attività di consulenza e l’oratoria hanno portato notevoli benefici all’ex presidente del Consiglio, che solo nell’ultimo anno ha incassato guadagni per 3 milioni e 217 mila euro. Cifra che rappresenta un aumento di circa 700 mila euro rispetto all’anno precedente.

Questo evidente crescita nei profitti ha proiettato l’ex sindaco di Firenze al vertice della classifica dei parlamentari italiani più facoltosi. Va sottolineato che questa posizione è stata ottenuta anche in seguito alla scomparsa di Silvio Berlusconi, da anni al vertice in questa speciale classifica che segna in modo evidente la fine di un’epoca.

Come comanda la classifica Renzi

Il leader di Italia Viva si è impegnato in viaggi incessanti in tutto il mondo, da Tokyo a Riad, da Atene a Londra, passando per le Bahamas, accumulando consistenti compensi. Nei mesi più recenti, ha tenuto discorsi come relatore in Cina e ha fatto ritorno in Arabia Saudita, dove è ormai considerato parte integrante della corte di Mohammed Bin Salman.

Renzi è stato a lungo membro del consiglio del FII Institute, un ente saudita che ha superato l’Italia nella corsa all’Expo 2030, ricevendo un compenso di circa 80 mila dollari. Per Renzi, il “rinascimento saudita” rappresenta un affare redditizio, nonostante le feroci critiche ricevute per la sua “scomoda” amicizia con il principe, accusato dai servizi segreti americani di orchestrare la cattura e l’omicidio del giornalista dissidente Jamal Khashoggi.

Potrebbe interessarti anche: Bollette dell’acqua sempre più salate: ecco dove si paga di più

Il senatore, nel corso della sua attività, ha anche cambiato il nome della sua società, Ma.Re. Consulting, diventando Ma. Re. Holding, e cedendo il 10 per cento delle quote al figlio Francesco, calciatore attivo in Serie D. La nuova holding amplia il campo di attività rispetto all’entità economica precedente, consentendo operazioni mobiliari, immobiliari, commerciali, industriali, bancarie e ipotecarie.

Inoltre, ha la possibilità di partecipare a consorzi, associazioni ed enti, oltre a concedere fideiussioni, avalli e garanzie reali per obbligazioni assunte da terzi.

Chi si piazza alle spalle di Renzi in classifica

Al secondo posto nella classifica dei politici più ricchi figura il senatore a vita Renzo Piano, con un patrimonio dichiarato di 2,9 milioni di euro, seguito al terzo posto da Giulio Tremonti con 2,5 milioni. Tuttavia, la graduatoria potrebbe subire significative variazioni quando il deputato Antonio Angelucci, imprenditore nel settore della sanità privata e editore di Libero, Il Giornale e Il Tempo, presenterà la sua dichiarazione dei redditi.

Nell’anno precedente, Angelucci aveva guadagnato 4,5 milioni di euro; una situazione analoga si prospetta per l’avvocato Giulia Bongiorno, membro di Montecitorio, che nel 2022 aveva dichiarato poco meno di 3 milioni di euro.

Le cifre dichiarate dai leader dei partiti risultano decisamente più modeste: la premier Giorgia Meloni ha guadagnato 293 mila euro, la leader del Partito Democratico, Elly Schlein, poco meno di 95 mila euro.

Potrebbe interessarti anche: Concorso docenti 2023, aperto il bando: domande e requisiti

Mentre il capo della Lega e vicepremier, Matteo Salvini, si avvicina ai 100 mila euro, con un reddito leggermente inferiore a quello di Nicola Fratoianni (Sinistra Italiana), che ha dichiarato 104 mila euro. Sorprende il reddito di Carlo Calenda, spesso accusato di “snobismo pariolino”, che ha dichiarato “appena” 65 mila euro