Ponte Capodanno: le mete più economiche in Italia per una vacanza da sogno

Dare il benvenuto al nuovo anno in Italia è un invito a esplorare la ricchezza culturale e paesaggistica del nostro paese. Mentre il Capodanno si avvicina, le mete più affascinanti si svelano, offrendo esperienze uniche a chi desidera iniziare il 2023 con una vacanza da sogno.

L’Italia offre una varietà di destinazioni per tutti i gusti e budget. In questo viaggio attraverso le opzioni più allettanti, rendono il Ponte di Capodanno un’occasione da celebrare in modo indimenticabile nel nostro amato paese.

Settimana bianca in Italia un lusso per pochi

Trascorrere una settimana bianca durante le festività natalizie in Italia si rivela un lusso per pochi, secondo una recente indagine che evidenzia i crescenti costi degli sport invernali. Il periodo critico, dal 30 dicembre al 6 gennaio, potrebbe comportare una spesa media di 1.500 a oltre 4.500 euro.

Potrebbe interessarti anche: Cenone Capodanno, quanto costerà da Cracco: prezzo e menù

L’analisi svela Cortina d’Ampezzo come la località più costosa, con una settimana bianca per due persone che si attesta sui 4.566 euro. Il notevole aumento del 46% nei costi degli alloggi rende l’accesso a Cortina ancor più inarrivabile. Gli skipass, costanti a 74 euro al giorno, contribuiscono significativamente alla spesa complessiva. A Cortina d’Ampezzo a Capodanno, abbraccia la magia della neve con emozionanti attività invernali, come lo sci notturno sotto le stelle, gite in slitta e avvincenti escursioni con le ciaspole.

Le località più economiche da scegliere con prezzi vantaggiosi

Altroconsumo ha esaminato i prezzi degli skipass in 29 località, rilevando che in dieci di esse superano i 70 euro al giorno. Tuttavia, c’è ancora speranza per chi cerca alternative più economiche. Il Friuli-Venezia Giulia, in particolare Tarvisio, si presenta come una scelta vantaggiosa, con costi di viaggio ridotti del 50% rispetto ad altre destinazioni. Con un aumento moderato del 7%, la spesa media per una settimana bianca a Tarvisio si attesta a 1.595 euro per due persone.

Altre opzioni più convenienti includono Champoluc, con una spesa media di 2.235 euro e Vigo di Fassa nell’Alto Adige, con una media di 2.306 euro. Località come l’Abetone in Toscana e Champorcher in Valle d’Aosta offrono skipass a prezzi accessibili, mentre il circuito del Monterosa Ski ha addirittura ridotto il costo dello skipass giornaliero da 58 a 56 euro.

Potrebbe interessarti anche: Marco Mengoni: la polemica attorno al costoso concerto di Capodanno da 1 milione di euro

In un panorama di prezzi in crescita, queste destinazioni si delineano come alternative più accessibili per gli amanti degli sport invernali.