Auto, quando si accende questa spia è un problema: come si risolve

C’è una spia nelle nostre auto che mette in crisi tanti automobilisti: andiamo a scoprire di quale si tratta e quali sono i rischi che si corrono alla guida. 

Uno degli incubi più grandi per un neopatentato, dopo una foratura improvvisa, è rappresentato dall’accensione improvvisa di una spia d’allarme nella propria auto. Per intervenire in modo adeguato, è essenziale comprendere il significato esatto del segnale visualizzato, come ad esempio quello giallo con il simbolo del punto esclamativo.

Questa spia è una delle più comuni e si riferisce agli pneumatici. Pertanto, se compare sul display una spia con un punto esclamativo tra parentesi o una spia che assomiglia a una ruota dentata con un punto esclamativo, sarebbe consigliabile recarsi immediatamente presso una stazione di servizio.

Il sistema interno richiede infatti di verificare la pressione degli pneumatici, prima personalmente e successivamente affidandosi al proprio meccanico di fiducia nel caso il problema si ripresenti. Spia dell’auto con punto esclamativo arancione/giallo: quali sono le implicazioni?

Se ci si trova improvvisamente di fronte a una spia gialla con punto esclamativo, è molto probabile che uno degli pneumatici abbia subito una foratura, anche di dimensioni ridotte. Questo è infatti il motivo più comune di un calo improvviso della pressione delle gomme, situazione che potrebbe ovviamente causare problemi significativi al funzionamento del veicolo.

Tuttavia, ciò non esclude la possibilità che lo pneumatico non sia forato ma abbia gradualmente perso pressione nel tempo. Per questo motivo, è sempre consigliabile effettuare controlli regolari delle proprie ruote, evitando di raggiungere livelli molto bassi e critici che potrebbero compromettere la sicurezza del viaggio.

Cosa fare in caso di spia con punto esclamativo tra parentesi?

Una volta individuata la spia gialla dell’auto, è necessario fermarsi il prima possibile, assicurandosi di poter parcheggiare l’auto in modo sicuro. A questo punto, è opportuno eseguire una verifica effettiva dello stato delle proprie gomme. Se si rileva una foratura, si dovrebbe procedere con la sostituzione, utilizzando una ruota o un ruotino di scorta disponibile nel kit presente nel bagagliaio del veicolo.

Il segnale relativo alla pressione delle gomme è uno dei più recenti e si trova solo nelle ultime generazioni di veicoli. A seconda del produttore dell’auto (ad esempio Audi, Fiat, Ford, Nissan, Opel, Smart, Volkswagen, ecc.), la spia potrebbe essere gialla, arancione o rossa. Inoltre, potrebbe lampeggiare o rimanere accesa costantemente, indicando, a seconda del modello dell’auto, un abbassamento della pressione degli pneumatici o semplicemente la rottura del sensore che lo rileva.

Prima di mettersi al volante di un’auto, soprattutto se si è neopatentati, sarebbe consigliabile essere familiari con le possibili spie che potrebbero illuminare il cruscotto, segnalando un problema. Le spie sono divise in quattro categorie in base al colore:

Spie verdi: indicano lo stato di funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza. Queste spie non dovrebbero destare preoccupazioni.

Spie gialle: avvertono riguardo al funzionamento degli impianti di servizio. Segnalano eventuali malfunzionamenti nel sistema del veicolo.

Spie blu: richiedono l’attenzione del guidatore. Solitamente, queste spie avvertono l’utente in seguito a determinate azioni, come l’attivazione dei fari abbaglianti.

Spie rosse: indicano una situazione di pericolo imminente. Queste sono le spie che richiedono maggiore attenzione da parte del guidatore e compaiono in caso di avarie che richiedono l’arresto immediato del veicolo.

Potrebbe interessarti anche: Covid, arriva la pillola che porta alla guarigione lampo: come funziona