Sanremo 2024, quanto guadagna l’orchestra del Festival? Le cifre

Quanto guadagna l’orchestra del Festival di Sanremo? Scopriamo le cifre ed i cachet di tutti i componenti che si esibiranno all’Ariston e che accompagneranno tutti i concorrenti in gara. 

Il Festival di Sanremo 2024, il quinto con Amadeus alla conduzione, è ormai entrato nel vivo con le prime esibizioni dei concorrenti in gara. Non si parla d’altro in televisione in questi giorni, caratterizzati non solo dalle canzoni e da quella che potrebbe arrivare alla vittoria ma anche a tutto quello che gira intorno alla manifestazione musicale più importante dell’anno.

Il fiore all’occhiello in casa Rai, con ascolti record che garantiranno una settimana d’oro alla rete pubblica, che attende con ansia ogni anno l’arrivo del Festival per mettere in risalto il primato indiscusso in questo settore. Tanto si è parlato in questi giorni dei vari compensi, sia di quelli di Amadeus e dei vari co-conduttori, ma anche dei vari artisti che salgono sul palco dell’Ariston.

Oltre allo spettacolo, un elemento fondamentale della manifestazione è rappresentato dall’orchestra. Pur non partecipando più al voto, gli artisti che la compongono rimangono fondamentali per garantire il successo delle esibizioni. Quest’anno sarà composta da circa 60 musicisti, i quali iniziano le prove settimane prima per assicurare un’esecuzione impeccabile. Con ben 30 brani in gara, memorizzare tutte le melodie non è affatto semplice.

Quanto guadagna l’orchestra del Festival di Sanremo

La settimana del Festival è estremamente impegnativa per i membri dell’orchestra, costretti a lunghe ore di prove prima delle dirette, che spesso si protraggono fino a notte fonda. Il giorno seguente, la routine ricomincia presto con ulteriori prove che si protraggono fino al tardo pomeriggio. Pur essendo motivo di vanto e orgoglio far parte dell’orchestra sinfonica di Sanremo, dal punto di vista economico le retribuzioni dei musicisti risultano notevolmente inferiori rispetto ai compensi dei conduttori e degli ospiti.

Le informazioni sui compensi degli orchestrali a Sanremo sono scarse e si basano principalmente su dichiarazioni passate. Nel 2020, Livio Emanueli, ex presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, aveva rivelato che agli orchestrali veniva offerto un compenso forfettario di circa 1.900 euro per tutte le serate, oltre allo stipendio di base che oscilla tra i 1.500 e i 1.800 euro netti.

Anche il direttore d’orchestra Beppe Vessicchio aveva discusso dei compensi, evidenziando che gli orchestrali guadagnano circa 2.000 euro netti per cinque settimane di lavoro, nonostante le lunghe ore di prove e le esibizioni in tarda serata.

Potrebbe interessarti anche: Sanremo 2024, quanto guadagneranno i conduttori: i cachet