Harry e Meghan, che figuraccia: questa volta l’hanno combinata grossa

Harry e Meghan ancora sotto i riflettori: ennesima figuraccia per la coppia che non smette di far parlare e discutere. Scopriamo cosa hanno combinato questa volta. 

L’assenza di Harry e Meghan Markle al Super Bowl ha lasciato molti perplessi e delusi, offuscando la loro immagine con gli organizzatori dell’evento. L’attesa per la presenza della coppia a uno dei più significativi eventi sportivi degli Stati Uniti era alta. Tuttavia, per una ragione apparentemente banale, non erano da nessuna parte, suscitando ulteriori critiche.

Il Duca del Sussex era atteso a questo evento, soprattutto considerando la sua recente apparizione a Las Vegas agli NFL Honors per onorare Walter Payton come “Uomo dell’Anno”. Inoltre, Harry era appena tornato da Londra, dove aveva brevemente incontrato Re Carlo dopo la notizia della sua malattia.

Questo ha suscitato critiche poiché durante la cerimonia di premiazione, Harry non ha menzionato la condizione del padre, a differenza di suo fratello William, che contemporaneamente ha partecipato a un evento di beneficenza e ha espresso gratitudine per il sostegno ricevuto dal Re e dalla sua famiglia.

La partecipazione di Harry agli NFL Honors aveva generato una significativa attesa tra il pubblico americano riguardo alla presenza del Principe e di sua moglie Meghan al Super Bowl. La coppia infatti era stata invitata dagli organizzatori ad assistere alla grande partita tra i Kansas City Chiefs e i San Francisco 49ers. Tuttavia, alla fine non si sono presentati a Las Vegas, lasciando il palcoscenico libero per Taylor Swift ma causando grande delusione tra i loro sostenitori e persino all’interno dell’organizzazione del Super Bowl.

Il passo falso di Harry e Meghan Markle: la giustificazione non regge

Specialmente considerando la presunta ragione che ha impedito a Harry e Meghan di partecipare a un evento così significativo negli Stati Uniti. Secondo quanto riportato da una fonte vicina alla coppia, i Sussex non sono andati a Las Vegas perché dovevano prepararsi per il viaggio in Canada di questa settimana, dove parteciperanno all’evento di apertura degli Invictus Games.

Tuttavia, la giustificazione non regge. Dopotutto, Harry non ha avuto problemi a viaggiare a Londra, rimanervi per 24 ore, prendere un aereo per Los Angeles e poi volare a Las Vegas il giorno successivo. Quindi perché non partecipare al Super Bowl? Non dovevano preparare nulla, dovevano solo presentarsi, essere visti sugli spalti. L’unico dilemma sarebbe stato riguardante i loro outfit.

La loro assenza, dunque, si aggiunge alla lista di errori che i Sussex hanno accumulato negli ultimi anni. Il loro ritiro è stato interpretato come un atto di snobismo che sicuramente non possono permettersi. Ma forse Harry e Meghan non si preoccupano delle opinioni altrui o forse non pensano alle conseguenze delle loro azioni, considerandosi superiori a tutti. D’altra parte, se hanno osato lasciare la monarchia britannica, rifiutare un invito al Super Bowl in confronto è banale.

È possibile che le sistemazioni o i benefici offerti loro non fossero all’altezza delle loro aspettative. Dopotutto, quando andranno in Canada, alloggeranno in un resort extra lusso dove festeggeranno San Valentino. Si tratta del resort Whistler Blackcomb, a soli due ore da Vancouver, dotato di ogni lusso tra le piste da sci e frequentato dal jet set americano.

Potrebbe interessarti anche: Carlo III, c’è un piano di emergenza in caso di morte del Re