Meteo febbraio, cosa ci aspetta in Italia: il freddo è finito?

In questo mese di febbraio, l’attenzione si rivolge alle mutevoli condizioni meteorologiche che influenzeranno l’intera penisola italiana.

Le previsioni indicano un panorama meteorologico variegato, con potenziali cambiamenti repentini. Dal nord al sud, dall’est all’ovest, l’Italia sarà soggetta a una vasta gamma di fenomeni atmosferici, che potrebbero includere piogge abbondanti, nevicate improvvise, venti intensi o periodi di calma apparente. L’analisi delle dinamiche atmosferiche del momento offre uno sguardo iniziale sulle probabili condizioni climatiche che potrebbero caratterizzare il mese a venire.

La fase conclusiva di febbraio potrebbe portare variazioni significative nelle condizioni meteorologiche in Italia, con la possibile incursione di freddo e maltempo verso la fine del mese. Le previsioni indicano la formazione di un’area di alta pressione sull’Atlantico settentrionale, caratterizzata da valori di geopotenziale elevati, che favorirà lo sviluppo di un promontorio anticiclonico esteso fino all’Islanda e alla Groenlandia.

Perturbazioni rapide sulla penisola italiana verso la fine del mese

Nonostante il consolidamento dell’alta pressione, alcune regioni italiane potrebbero ancora essere interessate da fenomeni atmosferici locali, come nebbie e foschie nelle aree settentrionali, in particolare tra la Liguria e la pianura Padana.

La seconda metà di febbraio si preannuncia più dinamica, con un aumento dell’attività delle “onde di Rossby” che si propagano dall’Oceano Pacifico verso il Nord America e successivamente sull’Atlantico settentrionale, influenzando anche l’Europa. Questo fenomeno potrebbe determinare un abbassamento del flusso perturbato principale sull’area euro-atlantica, mentre l‘anticiclone subtropicale si posiziona sull’Atlantico con un aumento del geopotenziale.

Nonostante la presenza dell’anticiclone subtropicale, l’incremento della dinamicità atmosferica potrebbe consentire il passaggio di perturbazioni rapide sulla penisola italiana, soprattutto verso la fine del mese. Le condizioni meteorologiche potrebbero essere influenzate anche dalla persistenza di un vortice polare debole e disturbato, favorito dal passaggio delle onde di Rossby nell’emisfero boreale.

Le previsioni indicano temperature poco sopra la media del periodo, con l’anticiclone delle Azzorre che potrebbe spostarsi verso latitudini più settentrionali, favorendo l’arrivo di ondate di freddo sul continente europeo e sul Mediterraneo.

Non si escludono episodi di freddo significativo verso la fine di febbraio, con possibili nevicate sui rilievi e maltempo diffuso su molte regioni italiane, specialmente a causa delle incursioni di aria fredda sul Mediterraneo che potrebbero interagire con masse d’aria umida e mite, favorendo lo sviluppo di ciclogenesi e ondate di maltempo.

Potrebbe interessarti anche: San Valentino, quanto costa la cena a Villa Crespi di chef Cannavacciuolo