Prime Video, brutte notizie in arrivo: cosa sta per cambiare

Prime Video è una piattaforma di streaming video fornita da Amazon. Offre una vasta selezione di film, serie TV, documentari e programmi originali, accessibili tramite abbonamento mensile o annuale.

Gli utenti possono guardare contenuti in streaming su una varietà di dispositivi, inclusi computer, smart TV, smartphone e tablet. Con una vasta gamma di opzioni di intrattenimento e la possibilità di scaricare i contenuti per la visualizzazione offline, Prime Video è diventato una scelta popolare per gli appassionati di streaming.

Amazon Prime Video sta introducendo un nuovo piano di abbonamento, annunciato già alcuni mesi fa e ora attivo negli Stati Uniti e in Germania, che include la visualizzazione di annunci pubblicitari. Questo piano, chiamato “ad-supported”, ha lo stesso costo di quello attuale in Italia, 4,99 euro al mese o 49,90 euro all’anno.

Cosa sta per cambiare con il nuovo piano in arrivo di Prime Video

Tuttavia, coloro che preferiscono evitare gli annunci pubblicitari devono pagare un sovrapprezzo di 2,99 euro al mese negli Stati Uniti e in Germania. Ma non è solo la pubblicità la differenza tra i due piani. Il nuovo piano “ad-supported” presenta anche limitazioni tecniche, come la mancanza di supporto per Dolby Vision e Dolby Atmos, disponibili invece nell’abbonamento standard a Prime Video. Questo significa che i contenuti possono essere visualizzati al massimo in HDR10 e l’audio può essere ascoltato solo in Dolby Audio 5.1.

La decisione di eliminare il supporto per Dolby Vision e Dolby Atmos ha motivazioni economiche e di marketing, poiché le licenze Dolby rappresentano un costo per Prime Video e la strategia potrebbe incentivare gli utenti a optare per un piano più costoso per ottenere funzionalità premium.

Il limite più problematico per molti utenti è la mancanza di Dolby Atmos, che offre un’esperienza audio tridimensionale senza la necessità di altoparlanti posteriori aggiuntivi. Questo significa che milioni di spettatori potrebbero perdere l’audio 3D a causa delle limitazioni del nuovo piano. Amazon ha annunciato l’introduzione del piano con pubblicità a fine 2023 e lo ha lanciato effettivamente negli Stati Uniti e in Germania il 5 febbraio. L’arrivo di questo piano in Italia è già stato confermato, anche se non è stata annunciata una data precisa per la sua implementazione.

In sintesi, mentre il nuovo piano offre un prezzo più basso grazie alla pubblicità, comporta anche limitazioni tecniche significative, che potrebbero influenzare la scelta degli utenti e la loro esperienza di visione su Prime Video.

Potrebbe interessarti anche: Amazon, in arrivo due grosse novità per l’Italia