Dove andare in vacanza in primavera: le mete più belle

Dove andare in vacanza in primavere: nel periodo di Pasqua e non solo sono tante le mete che possono catturare le attenzioni dei turisti di tutto il mondo. Andiamole a scoprire. 

Le festività pasquali e i periodi dei ponti primaverili rappresentano una grande opportunità per prendersi una pausa rigenerante dalla routine quotidiana, anticipando l’arrivo dell’estate. Con una vacanza alla ricerca di mete uniche tutte da scoprire. Un modo rilassante per trascorrere questo periodo è immergersi nell’esperienza incantevole delle crociere fluviali, che offrono la possibilità di godere di momenti di relax e avventura.

Tra queste, impossibile non menzionare la regione francese della Linguadoca, famosa per il turismo fluviale. Uno dei percorsi più celebri è rappresentato dal Canal du Midi, una via navigabile che si estende per 240 chilometri nel cuore del sud della Francia, collegando il fiume Garonna al Mar Mediterraneo, tra le suggestive città di Tolosa e Sète.

Costruito nel XVII secolo, il Canal du Midi è un capolavoro dell’ingegneria civile, con le sue 328 strutture che includono chiuse, acquedotti, ponti e gallerie. Riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1996, questo canale offre itinerari affascinanti che consentono di esplorare città e borghi pittoreschi lungo il percorso.

Tra le tappe imperdibili vi è la città fortificata di Carcassonne, anch’essa Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, che rappresenta una delle più grandi e meglio conservate città medievali d’Europa.

Luoghi unici tutti da scoprire per una vacanza perfetta

Altre destinazioni degne di nota lungo il percorso includono Minerve, Trèbes, Homps, Tolosa con la sua Basilica di San Saturnino e la storica città romana di Narbonne. Un momento mozzafiato del viaggio è il passaggio attraverso le chiuse di Fonseranes, vicino a Béziers, caratterizzate da otto vasche di forma ovale su diversi livelli, con un’altezza complessiva di 21,5 metri su una lunghezza di 300 metri.

La Borgogna Franche-Comté è un’altra regione francese rinomata per il turismo fluviale, con una rete di canali navigabili che attraversano il territorio. Punteggiata da sontuosi castelli e circondata da una natura rigogliosa, questa regione offre anche un’esperienza culinaria ricca, con vini pregiati e specialità gastronomiche locali.

Le Boat, una delle principali compagnie di turismo fluviale in Europa con oltre 50 anni di esperienza, offre numerosi itinerari personalizzabili lungo i canali francesi, consentendo ai viaggiatori di scoprire borghi incantevoli come Dole, Gray e Besançon, così come gemme storiche come la città medievale di Digione e l’iconico Hôtel-Dieu a Beaune.

Oltre alla Francia, Le Boat propone anche crociere in houseboat in Italia, lungo i fiumi e i canali che si snodano tra il Veneto e il Friuli, consentendo ai visitatori di esplorare città iconiche come Venezia, Chioggia e le isole della laguna, così come siti storici come Concordia Sagittaria e Aquileia.

Le altre destinazioni

Il Reno, uno dei fiumi più suggestivi dell’Europa centrale, offre un altro affascinante itinerario per le crociere fluviali, che parte da Amsterdam e termina a Basilea, passando per città storiche come Colonia, Coblenza, Rudesheim e Mannheim. Lungo il percorso, i passeggeri possono ammirare castelli, torri e rovine che testimoniano secoli di storia europea.

Il fiume Danubio, invece, offre un’esperienza unica grazie alle crociere fluviali che partono e arrivano a Vienna, consentendo di esplorare la suggestiva valle di Wachau, le affascinanti città imperiali di Budapest e Bratislava, e altri luoghi incantevoli lungo il suo corso.

Potrebbe interessarti anche: Una perla nascosta tra Toscana e Umbria: una piccola bomboniera medievale