Meteorite raro caduto in Italia: è uno dei materiali più preziosi al mondo

Un meteorite raro è caduto in Italia: sembra che si tratti di uno dei materiali più preziosi al mondo. Scopriamo i dettagli. 

La recente scoperta di un meteorite insolito nelle terre della Calabria è un ulteriore esempio delle sorprese che la natura può riservare. Questo meteorite, un ritrovamento tutto italiano, è stato rinvenuto sul monte Gariglione e ha immediatamente catturato l’attenzione di un appassionato collezionista per la sua straordinaria lucentezza metallica. Dopo averlo consegnato al dipartimento universitario competente, è stato confermato dagli esperti come un autentico corpo celeste.

Ciò che rende questo meteorite così eccezionale è il fatto che sia solo il terzo caso al mondo di un materiale extraterrestre contenente queste particolari leghe metalliche, classificate come “quasicristalli” di origine naturale. La scoperta assume una rilevanza ancora maggiore considerando il contesto geografico: mentre il precedente ritrovamento di un materiale simile risale al 2011 in Russia, questa volta siamo in Italia, a migliaia di chilometri di distanza.

Giovanna Agrosì, docente di mineralogia presso l’Università di Bari e coordinatrice dello studio, ha sottolineato l’importanza di questo risultato per lo sviluppo delle scienze planetarie nel meridione italiano.

I dettagli sul materiale del meteorite caduto in Italia

Paola Manzari dell’Asi, l’Agenzia Spaziale Italiana, ha commentato che la scoperta di questa lega anomala in una matrice condritica, insieme alla presenza dei quasicristalli, offre nuove prospettive sulle origini del materiale extraterrestre e fornisce preziose informazioni sui meccanismi di formazione del Sistema Solare.

Attualmente, il meteorite è custodito nel Museo di Scienze della Terra dell’Università di Bari, rappresentando non solo un’importante risorsa per le scienze mineralogiche e planetarie, ma anche un interessante soggetto di studio per la fisica e la chimica dello stato solido. Per comprendere meglio l’eccezionalità di questo ritrovamento, è importante capire cosa sono i quasicristalli: materiali con una struttura atomica simile a un mosaico, ma senza la ripetitività tipica dei cristalli ordinari.

Questa peculiarità li rende oggetto di grande interesse per gli studiosi del settore. Inoltre, va sottolineato che le collisioni degli asteroidi con la Terra sono eventi abbastanza comuni, ma il ritrovamento di meteoriti di dimensioni così ridotte è piuttosto raro. Le micro-meteoriti, sopravvissute a viaggi spaziali ad alta velocità, rappresentano un’importante fonte di informazioni sul nostro universo.

Potrebbe interessarti anche: Revisione auto, le regole per il 2024: cosa cambia