Olio di cocco, come usarlo: dalla cucina alla cosmesi

Olio di cocco, come usarlo dalla cucina alla cosmesi: sono tanti i benefici che si possono avere da questa sostanza naturale da molti sottovalutata. Andiamo a scoprirli tutti. 

L’olio di cocco, estratto dalla polpa della noce di cocco, può essere considerato come un prezioso elisir di bellezza oltre che una fonte di grassi salutari. Caratterizzato da acidi grassi saturi come l’acido laurico e l’acido miristico, conferisce una consistenza solida a temperatura ambiente e si trasforma in forma liquida al di sopra dei 25°C. Ricco di vitamine E e A, combatte efficacemente i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cutaneo.

Oltre alle sue applicazioni in cucina come alternativa sana al burro e alla margarina, l’olio di cocco offre una vasta gamma di benefici nell’ambito della cosmesi e della salute generale. Andiamoli a scoprire nel dettaglio, considerando che questa sostanza troppo spesso viene ignorata, anche perché in pochi conoscono realmente quelli che potrebbero essere i tanti benefici da sfruttare. E non solo per gli effetti benefici alla salute.

Nel campo della cosmesi, l’olio di cocco è ampiamente utilizzato per trattare i capelli secchi, crespi e opachi. Combinato con burro di karité e olio essenziale di ylang, contrasta il crespo e le doppie punte, mentre miscelato con olio di ricino, dona lucentezza e protezione dai danni solari.

Come sfruttare i benefici dell’olio di cocco

Inoltre, è efficace nel trattamento dei pidocchi in abbinamento all’olio di Neem e all’olio essenziale di lavanda. Per la cura della pelle, l’olio di cocco ha proprietà emollienti e lenitive, ideale per alleviare scottature, irritazioni cutanee e secchezza della pelle, nonché come struccante delicato per il viso e balsamo labbra.

Nell’igiene orale, l’olio di cocco è impiegato nella pratica dell’oil pulling per migliorare la salute dentale e gengivale, grazie alle sue proprietà antibatteriche che combattono la placca, il tartaro e prevengono le carie. Può essere utilizzato anche per la pulizia della lingua. Inoltre, l’olio di cocco è noto per la sua capacità di prevenire le smagliature durante la gravidanza, l’allattamento e l’adolescenza, grazie alla stimolazione della produzione di collagene ed elastina.

Infine, in cucina, l’olio di cocco è una valida alternativa al burro e alla margarina, utilizzato anche nella preparazione di formaggi senza latticini e di dolci da forno. Con la sua versatilità, l’olio di cocco si rivela un alleato prezioso per la bellezza e il benessere quotidiano, sia nell’ambito cosmetico che in quello culinario.

Potrebbe interessarti anche: La dieta di Noemi: così ha perso 15kg. Ma attenzione alle truffe