Berlusconi, venduta la villa di Lampedusa: prezzo e chi l’ha comprata

Venduta la villa di Berlusconi di Lampedusa: una storica residenza dell’ex premier data via dalla sua famiglia. Scopriamo a che prezzo e chi è il nuovo proprietario. 

Silvio Berlusconi e la sua famiglia al centro delle attenzioni anche a distanza di mesi dalla sua scomparsa. Non smettono di rimanere di interesse principale infatti le questioni legate alla sua eredità, ma anche altri beni sono finiti ormai da tempo sotto i riflessioni. In particolar modo si parla spesso delle tante ville che il cavaliere aveva acquistato nel corso degli anni.

Da quella in Sardegna, che ha ospitato tantissimi personaggi della politica internazionale e del mondo dello spettacolo italiano ed estero, a quelle di Milano e disseminate nel territorio nazionale. Un vero impero immobiliare che adesso i figli vogliono in parte dividersi ed in parte vendere.

In vendita anche la villa di Berlusconi di Lampedusa, che nelle ultime ore è finita sotto i riflettori perché anche in questo caso la famiglia dell’ex premier ha deciso di privarsi di questo immobile di assoluto valore. Andiamo a scoprire qualche dettaglio in più su questa meravigliosa struttura che il cavaliere amava in modo particolare.

Infatti sin dal momento del suo acquisto aveva avuto delle parole importanti sia sulla villa ma soprattutto sul luogo: quella Lampedusa che amava in modo particolare, senza aver mai nascosto questa sua passione.

Berlusconi e l’amore per la villa di Lampedusa

“Da oggi farò parte della comunità di Lampedusa”, queste furono le parole pronunciate dall’ex premier Silvio Berlusconi nel 2011, quando fece l’acquisto della Villa Due Palme sull’isola, una delle numerose proprietà detenute dal politico. E ora, a breve distanza dalla sua dipartita, la villa è stata ceduta dalla famiglia dell’ex Primo Ministro, in una transazione privata ultimata nelle settimane scorse.

Da quello che si sa sulla villa, pare che si tratti di una struttura molto ampia, con una vista mozzafiato sul territorio circostante con vista mare. Una meraviglia che aveva conquistato il cuore dell’ex premier.

La Villa Due Palme, con i suoi 250 metri quadrati di superficie e la capacità di ospitare fino a 8 persone, circondata da un vasto giardino, rappresentava solo una parte del vasto patrimonio immobiliare lasciato agli eredi da Berlusconi. Ad acquistare la proprietà è stato l’economista Gianni Profita, 63 anni, originario di Acquaviva Platani, attualmente rettore della Saint Camillus International University of Health and Medical Sciences (UniCamillus) di Roma.

Sebbene le cifre esatte non siano state confermate, secondo indiscrezioni provenienti da Lampedusa, sembra che l’esperto nel settore del management dell’industria multimediale e audiovisiva abbia sborsato circa 3 milioni di euro per l’acquisto della villa, che Berlusconi aveva comprato originariamente per 1,5 milioni di euro.

Potrebbe interessarti anche: Ryanair, 500 assunzioni in arrivo: domanda e profili richiesti