Quanto prende un pensionato in Svizzera? Cifre record

Il referendum in Svizzera sull’aumento delle pensioni ha segnato un importante passo avanti per i pensionati del paese.

Dopo una votazione che ha visto il sostegno del 58% degli elettori e di 16 cantoni su 26, è stata approvata l’introduzione della tredicesima mensilità, nota anche come “Vivere meglio la pensione (Iniziativa per una 13esima mensilità Avs)”.

Questo cambiamento, che ora dovrà essere definito nei dettagli dal governo e dal Parlamento, rappresenta una risposta alle crescenti difficoltà che molti pensionati svizzeri affrontano nel far fronte alle spese quotidiane. Attualmente, oltre 2,5 milioni di persone ricevono una rendita Avs, ma l’incremento dei prezzi ha reso sempre più difficile per molti arrivare a fine mese con la pensione standard.

Nonostante il governo e la maggioranza del parlamento avessero espresso dubbi riguardo alla fattibilità finanziaria di questa proposta, l’esito referendario ha dimostrato la volontà popolare di garantire una maggiore sicurezza economica ai pensionati. Inoltre, la proposta di aumentare l’età pensionabile è stata respinta dal 75% dei votanti, dimostrando la priorità data alla protezione delle condizioni di vita dei pensionati rispetto a un’estensione del periodo lavorativo.

A quanto ammonta la pensione statale massima mensile in Svizzera

La pensione statale massima mensile in Svizzera ammonta attualmente a 2.550 euro, una cifra che potrebbe sembrare elevata rispetto agli standard di altri paesi, ma che è considerata insufficiente per vivere dignitosamente in Svizzera, dove il costo della vita è notoriamente alto, soprattutto nelle città principali come Ginevra e Zurigo. Questo si riflette anche nei crescenti premi dell’assicurazione sanitaria obbligatoria, che rappresentano un ulteriore onere per i pensionati.

Di conseguenza, molti si trovano costretti a prolungare la propria vita lavorativa, spesso fino ai 70 anni, per far fronte alle spese quotidiane. Anche i migranti, che hanno contribuito al mercato del lavoro svizzero nelle scorse decadi, si trovano ora in difficoltà, mentre i giovani affrontano pressioni legate al lavoro e alla sicurezza economica.

Nonostante l’età ufficiale per la pensione sia fissata a 65 anni per gli uomini e 64 per le donne, il sistema offre una certa flessibilità attraverso l’opzione di pensione anticipata, sebbene comporti una riduzione della pensione per ogni anno anticipato. Questa misura è stata introdotta per garantire la sostenibilità del sistema previdenziale nel lungo periodo.

Il referendum in Svizzera sull’aumento delle pensioni rappresenta un passo significativo verso la tutela del benessere economico dei pensionati, rispondendo alle esigenze di un paese dove il costo della vita e le sfide finanziarie sono particolarmente elevate.

Potrebbe interessarti anche: Autovelox, è record in Italia: solo in Russia ce ne sono di più