Netflix, nuovo aumento dei prezzi: ecco quanto costerà abbonarsi

Netflix sta preparando un nuovo rialzo dei prezzi e l’Italia è destinata a sentirne l’impatto.

Secondo le previsioni degli analisti di UBS Securities, il colosso dello streaming si appresta ad aumentare i costi dei suoi abbonamenti nel corso del 2024, seguendo una strategia consolidata che ha già portato a incrementi tariffari in altri mercati.

Questa strategia sembra funzionare alla grande per Netflix: ridurre le offerte e alzare i prezzi ha contribuito a una crescita significativa della sua base di abbonati. È dunque plausibile che l’azienda continui su questa linea di condotta, specialmente considerando i benefici finanziari che ne derivano.

Secondo le proiezioni di UBS Securities, l’aumento dei prezzi contribuirà a far crescere i ricavi complessivi di Netflix del 15% nel corso del 2024, soprattutto grazie all’incremento del numero di abbonati e alle entrate pubblicitarie. Questo modello di business ha dimostrato la sua efficacia quando Netflix ha recentemente aumentato i prezzi negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Francia, ottenendo risultati positivi.

Un ulteriore stratagemma per aumentare indirettamente i profili per utente

La decisione di proporre un piano con pubblicità è stata vista come un ulteriore stratagemma per aumentare indirettamente i profitti per utente, come ha evidenziato il co-CEO Greg Peters durante la call sugli utili del quarto trimestre del 2023. Questa mossa ha portato non solo a un incremento dei ricavi per singolo abbonato, ma anche a una significativa crescita della base di utenti.

È probabile, quindi, che nei mercati in cui non è ancora intervenuto, Netflix implementerà l’aumento dei prezzi entro il 2024. In particolare, per quanto riguarda l’Italia, è plausibile ipotizzare un aumento dei prezzi simile a quello avvenuto in Francia nel 2023.

Attualmente, in Italia, Netflix offre tre piani di abbonamento, con tariffe che vanno da 5,49 euro al mese per il piano Standard con pubblicità a 17,99 euro al mese per il piano Premium. In Francia, i costi sono leggermente più alti, con un differenziale che va dai 50 centesimi ai 2 euro in più al mese rispetto all’Italia.

È quindi ragionevole aspettarsi che, nel corso dei prossimi mesi, i prezzi in Italia possano allinearsi a quelli francesi, seguendo la tendenza globale di Netflix ad adeguare i suoi costi in base ai mercati locali.

Potrebbe interessarti anche:  Instagram e Facebook down in tutto il mondo: cosa è successo