Aumenti Rc auto: le città più care. Dove si pagherà di più

Aumenti Rc auto: le città più care. Dove si pagherà di più. Importanti novità da una speciale classifica che ci mette in guardia su dove sono più alti i premi e le polizze. 

Sono tante le criticità che stanno colpendo gli automobilisti negli ultimi anni, con una crisi economica che ha colpito il settore delle auto anche in modo permanente. Non solo problemi legati alla scarsa reperibilità del nuovo, con l’ascesa dell’usato anche con prezzi elevatissimi e storici rispetto al passato. Oggi possedere un’auto sembra quasi un lusso per tante famiglie.

Costrette a fare i conti con tantissime spese che costringono a fare delle scelte anche difficili, tagliando tutto quello che appare superfluo. Ma spesso il possesso di una vettura in una famiglia resta fondamentale, soprattutto per chi utilizza questo mezzo di trasporto per motivi di lavoro. Ma sono davvero tante le uscite legate ad una macchina nel nostro paese.

Non solo usura e manutenzione, per mantenere un’auto non bisogna dimenticare la tassa di possesso e le possibili multe che arrivano sempre di più anche dai Comuni tramite autovelox, disseminati sul territorio anche in modo selvaggio. Ma uno dei problemi principali resta sicuramente quello della RC Auto. Che in alcune regioni o città ha toccato livelli assurdi.

RC Auto, dove si paga di più in Italia

Il costo dell’assicurazione auto continua a salire, secondo quanto riportato dall’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni). Nel mese di gennaio, il prezzo medio è stato di 389 euro, registrando un aumento del +7,5% su base annua in termini nominali, anche se si è notato un lieve rallentamento rispetto al +7,9% registrato a dicembre.

Sebbene il +6,7% di incremento in termini reali sia considerevole, i prezzi medi rimangono inferiori rispetto al periodo precedente alla pandemia, quando a gennaio 2019 si attestavano a 406 euro.

Analizzando le differenze regionali, si nota che la provincia di Alessandria ha registrato il maggiore rincaro, con un aumento del +10%, mentre Catanzaro ha avuto il minor incremento, pari al +3,3%. Il divario di premio tra Napoli e Aosta si è ampliato a 250 euro, con un aumento del 5% rispetto all’anno precedente. Per gli assicurati che rientrano in classi di merito superiori alla prima, l’incremento del prezzo è stato del 10,4%.

Potrebbe interessarti anche: Polizia di Stato, concorso per Commissari: la domanda