Birra, in quali paesi se ne consuma di più? La classifica

La birra, con la sua versatilità e la sua storia millenaria, è diventata la bevanda alcolica più diffusa e amata globalmente.

Con le sue molteplici varietà, dalla chiara alla dark, ogni sorso racconta una storia unica. La birra accompagna festività, momenti di relax e celebrazioni, legandosi al tessuto sociale e culturale di ogni comunità. Continua ad evolversi, bevuta molto nelle feste e ci sono anche molte riflessioni sull’arte della produzione e del consumo responsabile. La produzione della birra coinvolge la macerazione del malto, l’aggiunta di luppolo, la fermentazione con lievito e la maturazione prima dell’imbottigliamento.

Che sia estate o inverno, essa accompagna i nostri momenti di gioia e convivialità, arricchendo i pasti e le occasioni di svago. Le sue molteplici varietà riflettono le diverse tradizioni di produzione e di consumo, testimoniando un’evoluzione che affonda le radici nei tempi antichi, anche se nel corso dei secoli ne è mutata la preparazione e la percezione.

Tra le sue molteplici incarnazioni, spicca la “dark“, con il suo carattere quasi amaro, prodotta dalla celebre Guinness e molto apprezzata in Irlanda. Nel 2020, il consumo mondiale di birra ha toccato circa 177,5 miliardi di litri, testimoniando la sua popolarità ineguagliabile.

La classifica dei paesi dove si consuma questa gustosa bevanda alcolica

La classifica dei paesi dove si consuma questa gustosa bevanda alcolica
La classifica dei paesi dove si consuma questa gustosa bevanda alcolica

Ma quale Paese si aggiudica il primato nel consumo assoluto di birra? Contrariamente alle aspettative, non è la Germania ad occupare il vertice di questa particolare classifica. Secondo uno studio condotto dalla Kirin Beer University nel 2022, il Paese campione è la Repubblica Ceca, con una media di 188 litri di birra consumati per abitante. Seguono l’Austria, con 107 litri per abitante, e la Romania, che si posiziona al terzo posto con 100 litri per abitante. La Germania, famosa per la sua tradizione birraia, deve accontentarsi della quarta posizione, seguita da Polonia, Namibia, Spagna e Irlanda.

L’Italia, invece, sebbene notoriamente amante del vino, non disdegna la bionda, ma non spicca particolarmente nella classifica dei consumatori di birra, posizionandosi solamente al diciottesimo posto, con una media di appena 31 litri per abitante.

Va notato, però, che ci sono Paesi in cui il consumo di birra è ancora più limitato. In Africa, in India e nei Paesi a maggioranza islamica, l’interesse per questa bevanda è ridotto, anche a causa di fattori culturali come il Ramadan. Tuttavia, queste regioni vantano una ricca tradizione di altre bevande alcoliche, prodotte e apprezzate localmente.

Potrebbe interessarti anche: Conosci la pianta della vergogna? Cosa succede quando la tocchi