Multe, torna il sistema più temuto dagli automobilisti: come funziona

Multe, torna il sistema più temuto dagli automobilisti: come funziona il nemico principale di tutti i viaggiatori su due e quattro ruote. 

Roma si prepara per i prossimi eventi del Giubileo intensificando i monitoraggi sulle strade. Tra le iniziative, si segnala il ritorno del famigerato Street Control, il sistema di telecamere a infrarossi che cattura e archivia le immagini di veicoli parcheggiati in divieto di sosta o in doppia fila entro un raggio di 20 metri.

Le telecamere dello Street Control non si limitano a sanzionare le violazioni di parcheggio, ma controllano anche la validità delle assicurazioni e dei bolli. Questi dispositivi temuti faranno presto la loro ricomparsa sulle strade di Roma, probabilmente entro l’estate, pronti a punire gli automobilisti indisciplinati.

Al debutto nel 2014, lo Street Control ha emesso più di 80 multe in soli tre minuti. Inizialmente, il sistema era in grado di sanzionare circa 14.000 soste irregolari al giorno, dimostrando di essere efficace nel contrastare le violazioni. Roma è una delle città italiane con il maggior numero di multe, soprattutto quelle emesse dalla Polizia Locale: nel 2023 sono state elevate 1.900.000 sanzioni, 200.000 in più rispetto all’anno precedente.

Di queste, 900.000 sono state assegnate dagli agenti in strada e 1.000.000 dai dispositivi elettronici come autovelox e varchi ZTL. Nel primo anno di utilizzo, le telecamere dello Street Control hanno rilevato 70.000 violazioni, con numeri rimasti costanti nei tre anni successivi, raggiungendo il picco nel 2018 con circa 250.000 sanzioni solo nei primi 9 mesi. Il dato del 2023 ha spinto la Polizia Locale a riattivare lo Street Control in vista dell’imminente Giubileo.

Massicci controlli: il terrore degli automobilisti

Il funzionamento del sistema prevede controlli sulle assicurazioni e sulle targhe. Le telecamere dello Street Control saranno installate sulle vetture della Polizia Locale, operando sia di giorno che di notte. In grado di fotografare le targhe di ogni veicolo entro un raggio di 20 metri, le telecamere a infrarossi monitoreranno le violazioni di parcheggio, gli accessi non autorizzati alle ZTL e la validità delle assicurazioni e dei bolli.

Le immagini catturate verranno inviate al database della Polizia Locale e saranno immediatamente disponibili sui tablet degli agenti, che effettueranno le verifiche necessarie con le compagnie assicurative e la motorizzazione. Questo sistema, oltre a velocizzare le procedure, aumenterà la sicurezza sulle strade cittadine.

“Il sistema rappresenta anche un deterrente per chi viola le norme poiché è facilmente visibile”, ha spiegato la Municipale al ‘Messaggero’. “L’obiettivo è intensificare i controlli sulle assicurazioni e sulle targhe, migliorando così la sicurezza stradale”.

Il comando di Polizia ha confermato l’intenzione di riattivare il sistema entro l’estate, definendo i termini contrattuali per il noleggio del software necessario. La procedura sarà operativa entro giugno 2024, garantendo un’ulteriore risorsa per il controllo del traffico durante i mesi del Giubileo.

Potrebbe interessarti anche: In Italia si possono comprare uova di Pasqua a 1.300 euro: ecco dove