Nuovo bonus per le famiglie nel 2024: come ottenerlo

Il governo italiano sta per avviare il programma di incentivi per l’acquisto di auto ecologiche, noto come Ecobonus Auto 2024.

Si prevede che il provvedimento sarà ufficialmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale intorno al 21 maggio 2024. Questo programma ha l’obiettivo di promuovere l’acquisto di veicoli meno inquinanti, attraverso una serie di contributi economici suddivisi per diverse categorie di auto e modalità di rottamazione.

Fondi stanziati e categorie di veicoli

Per l’Ecobonus Auto 2024 sono stati stanziati complessivamente 950 milioni di euro. Di questi, 403 milioni saranno destinati all’acquisto di auto nuove a benzina e diesel Euro 6. Il settore dell’usato riceverà invece un contributo più modesto, pari a 20 milioni di euro. Ulteriori fondi saranno ripartiti come segue:

53 milioni di euro per veicoli commerciali leggeri.
50 milioni di euro per il noleggio di veicoli.
240 milioni di euro per auto elettriche e altre a basse emissioni (0-20 g/km di CO2).
150 milioni di euro per auto ibride plug-in (21-60 g/km di CO2).
Gli incentivi varieranno da un minimo di 1.500 euro a un massimo di 13.750 euro. L’importo esatto dipenderà dal reddito del richiedente, dal tipo di veicolo acquistato e dalla presenza di un’auto da rottamare. Ecco una panoramica degli importi:

Auto elettriche (0-20 g/km di CO2): da 6.000 a 13.750 euro.
Ibride plug-in (21-60 g/km di CO2): da 4.000 a 10.000 euro.
Benzina/Diesel Euro 6 (61-135 g/km di CO2): da 0 a 3.000 euro.
I bonus sono maggiori se si rottama un veicolo vecchio, con importi crescenti per veicoli Euro 2, 3, e 4.

Novità del 2024 e come richiedere il bonus

Il programma Ecobonus 2024 include alcune novità:

Raddoppio del contributo per titolari di licenze taxi e NCC che sostituiscono il proprio veicolo.
Bonus per famiglie a basso reddito: chi ha un ISEE inferiore a 30.000 euro può ottenere fino a 8.000 euro per l’acquisto di un’auto elettrica rottamando un’auto Euro 5.
Incentivi per auto usate: fino a 2.000 euro per l’acquisto di un’auto Euro 6 del valore massimo di 25.000 euro (IVA esclusa), rottamando un’auto Euro 4 posseduta da almeno un anno.
Contributi per il noleggio: 50 milioni di euro disponibili per veicoli a noleggio entro 120 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.
Incentivi per le imprese: con un vincolo di proprietà di 24 mesi, escluse concessionarie e commercianti indipendenti.

Per richiedere il bonus, il concessionario o il rivenditore dovrà presentare la domanda sulla piattaforma Ecobonus di Invitalia, che sarà operativa probabilmente da giugno 2024. Una volta verificata la disponibilità del fondo, il contributo sarà riconosciuto direttamente al cliente sotto forma di sconto sul prezzo di acquisto del veicolo.

Questo programma è rivolto sia a persone fisiche che giuridiche interessate all’acquisto di veicoli a basse emissioni, contribuendo così alla riduzione dell’inquinamento e al rinnovo del parco auto nazionale.

Potrebbe interessarti anche: Auto elettriche, la classifica delle più vendute nel mondo