La profezia della santona che spaventa l’Italia: cosa ci aspetterà nel 2024

Gisella Cardia di Trevignano Romano continua a lanciare messaggi dai toni catastrofici, avvertendo della possibilità imminente di una nuova pandemia.

Secondo lei, questo avviso proviene direttamente dalla Madonna, nonostante le resistenze della Chiesa. La sua divulgazione, avvenuta durante un incontro di preghiera e successivamente attraverso un video, ha suscitato l’interesse di molti. “Siate pronti alle prossime malattie che arriveranno, la vostra libertà sarà minata ancora una volta con la dichiarazione di pandemia“, ha dichiarato Gisella, attribuendo queste parole alla Madonna del Rosario.

Le predizioni catastrofiche della santona

Questo ultimo avvertimento si aggiunge a una serie di predizioni catastrofiche che Gisella sostiene di ricevere. L’idea di una nuova emergenza sanitaria globale evoca il ricordo del Covid-19, una pandemia che ha lasciato profonde cicatrici nella società e nelle menti di molte persone. Tuttavia, è importante considerare l’impatto psicologico di tali messaggi, specialmente su individui vulnerabili. Francesco Brunori, presidente dell’Associazione Italiana Vittime delle Sette, ha evidenziato come tali annunci possano generare ansia e manipolazione, soprattutto tra le persone più fragili.

La Chiesa cattolica, attraverso le parole di Papa Francesco, ha sottolineato che la Madonna non è una dispensatrice quotidiana di messaggi. Il Vaticano e la diocesi di Civita Castellana hanno dichiarato che non ci sono prove di eventi soprannaturali nei fenomeni che Gisella Cardia sostiene di sperimentare. Nonostante ciò, i suoi incontri di preghiera continuano ad attirare numerosi partecipanti.

Nel suo ultimo messaggio, Gisella ha menzionato una “persecuzione” e “falsità” senza specificare ulteriormente. Potrebbe essere un riferimento alle critiche ricevute o alle dichiarazioni delle autorità ecclesiastiche. Questi commenti hanno alimentato polemiche e discussioni.

In un contesto in cui la religione gioca un ruolo significativo, i messaggi di Gisella possono generare dibattito e preoccupazione. È importante mantenere un approccio critico e informato, ricordando che fenomeni come pandemie e catastrofi naturali non possono essere previsti con certezza. La Chiesa stessa invita a un discernimento prudente riguardo alle dichiarazioni di presunti veggenti.

Potrebbe interessarti anche: Terremoti, non si dovrebbe mai uscire in strada durante le scosse